Carenza di magnesio e sensibilità alla luce

La sensibilità alla luce, nota anche come fotophobia, è una condizione che causa disagio agli occhi durante l’esposizione a luci brillanti o abbaglianti. Questa condizione può verificarsi come conseguenza di una condizione oculare, ad esempio un’infezione agli occhi. La carenza di magnesio non è nota per causare sensibilità alla luce, ma se si dispone di fotofobia, parlare con il medico circa una possibile connessione con le emicranie.

Le carenze di magnesio non si verificano comunemente poiché molti alimenti, compresi i salumi e gli alimenti a base di piante, contengono il magnesio. Se si dispone di una carenza, si possono verificare tremiti, spasmi muscolari, nausea, vomito, perdita di appetito e cambiamenti nella tua personalità. I bassi livelli di magnesio non hanno effetti noti sugli occhi. Tuttavia, dal momento che la carenza di magnesio può causare spasmi muscolari, si potrebbe notare il tumulto delle palpebre o la difficoltà con il movimento degli occhi. Il medico può eseguire test di sangue per determinare quanto magnesio ha nel sangue, e questo le consentirà di diagnosticare la tua condizione.

Se si dispone di bassi livelli di magnesio nel sistema, si può avere un rischio maggiore per avere emicrania emicranica. I sintomi dell’emicrania includono dolore, vertigini, stanchezza e aura. Un’aura influenzerà spesso la tua visione laterale, apparendo come luci o modelli lampeggianti. Oltre a questi sintomi, un’emicrania può anche determinare sensibilità al rumore e alla luce. Molti pazienti affetti da emicrania rimangono in camere buie e tranquille finché l’emicrania passa.

In media, l’adulto tipico richiede tra i 310 ei 420 mg di magnesio ogni giorno. Questo aiuterà a prevenire emicranie e altri effetti collaterali di basso livello di magnesio o di carenza. Gli alimenti ricchi di magnesio includono riso bruno con 60 mg per servazione e mandorle, fornendo 78 mg in circa 23 mandorle. Altri alimenti con magnesio includono crusca di avena, grano tritato, arachidi, fagioli e latte.

Se si verifica un improvviso insorgere della sensibilità alla luce, contattare il medico. Ciò potrebbe indicare una condizione sottostante come l’infiammazione intraoculare. I sintomi accompagnanti possono includere rossore oculare, strappi e irritazioni agli occhi. Informi il medico di tutti i sintomi, inclusi i sintomi che non sembrano avere rapporti con i tuoi occhi. Questo aiuterà il medico a determinare la causa della vostra fotofobia.

Sintomi della mancanza

Emicrania

raccomandazioni

considerazioni