Ossido di azoto e bodybuilding

L’ossido nitrico, un gas prodotto dal corpo da aminoacidi, è un vasodilatatore naturale o un rilassante vasale sanguigno. La dilatazione provoca un aumento del flusso sanguigno che porta più ossigeno e sostanze nutritive al tessuto muscolare. I creatori di integratori contenenti L-arginina, o semplicemente arginina, sostengono che i prodotti aumentano i livelli di ossido di azoto nel sangue che dicono aiuti nella costruzione di massa muscolare magra.

I bodybuilder seri valutano gli allenamenti basati sul concetto di “pompa muscolare”, la sensazione sanguigna di tenuta del gruppo muscolare mirato che indica una formazione rigorosa. Gli utenti di supplementi di arginina sostengono che il leggero aumento dell’ossido nitrico risultante dalla conversione di aginina prolunga la “pompa muscolare”, portando ad una maggiore resistenza e resistenza.

L-arginina ha dimostrato risultati positivi in ​​studi clinici per condizioni come la disfunzione erettile e la perdita di peso associata a malattie, in particolare nella ritenzione della massa muscolare magra, secondo Medline Plus, una divisione degli Istituti Nazionali di Salute. I bodybuilders puntano a questi risultati come prova che una spinta a breve termine nei livelli di ossido di azoto nel sangue associata alla conversione di arginina può portare a un maggiore sviluppo muscolare e alla creazione di nuovi tessuti muscolari. Gli studi diretti sono tuttavia mescolati, incluso un sondaggio del 2010 condotto da RJ Bloomer e altri, pubblicato nel “Journal of Strength and Conditioning Research”. In esso, i ricercatori hanno trovato un minimo aumento dei livelli di ossido di azoto nel sangue e praticamente nessun cambiamento Nella pressione sanguigna o nella frequenza cardiaca per il gruppo di integratori rispetto al gruppo di controllo.

La maggior parte delle esigenze dell’arginina del corpo sono soddisfatte da una dieta standard, anche se alcune persone soffrono di malnutrizione proteica o di altre condizioni che richiedono l’integrazione. I bodybuilders che “megadose” con arginina, soprattutto se mangiano una dieta ricca di carne rossa, pollame, pesce e latticini sono soggetti a comuni effetti collaterali di sovradosaggio di aminoacidi come la diarrea, la nausea e la stanchezza. Le persone che hanno già una bassa pressione sanguigna non devono assumere integratori di arginina poiché le concentrazioni di ossido di azoto risultanti dilatano i vasi sanguigni e potrebbero causare la caduta della pressione sanguigna ancora di più, secondo Medline Plus.

A partire dal 2010, gli integratori contenenti arginina non sono vietati da nessuna delle principali organizzazioni sportive statunitensi, secondo il Centro Nazionale per il Droga Sport Libero. Tuttavia, gli integratori contenenti arginina possono contenere ingredienti aggiuntivi che sono vietati da alcuni organismi di governo. La caffeina rende l’elenco della NCAA delle sostanze vietate ed è un ingrediente primario nella maggior parte dei marchi supplementari aginina. La sinefrina, un altro stimolante utilizzato negli integratori di arginina, è anche vietato dall’NCAA e da molte altre organizzazioni, dice Rachel Olander di Drug Free Sport.

Nozioni di base

Efficacia

Avvertenze

divieti