Ossigeno e neoplasie gravi

I naso sono un effetto collaterale comune per i pazienti sottoposti a terapia con ossigeno. Tuttavia, i dolori nasali in corso devono essere portati all’attenzione del vostro medico curante per assicurarsi che non vi sia un’altra causa fondamentale.

La terapia con ossigeno può scatenare il naso con l’asciugatura dei passaggi nasali. Inoltre, secondo KidsHealth.org, quando le membrane nasali si asciugano, può causare l’interiore del naso a scavare, e quando queste ferite si rompono dal prurito o muovendo il naso, spesso sanguinano. Inoltre, la Mayo Clinic spiega che il naso inizia nel tuo settimo, che è la membrana sottile che separa le tue camere nasali.

Come spiega il National Heart and Lung Blood Institute, l’ossigeno viene spesso fornito ai pazienti attraverso due piccoli tubi di plastica o conia chiamati cannula nasale. Un piccolo tubo è posto in ogni narice per garantire un corretto flusso d’ossigeno. Tuttavia, poiché questi tubi possono irritare l’interno del naso, possono aumentare il rischio di naso.

Puoi aiutare a prevenire i disturbi del naso causati dall’uso di ossigeno supplementare utilizzando un umidificatore per aiutare a mantenere umido le narici. Il medico può anche consigliare uno spray nasale che possa alleviare i sintomi. Inoltre, TeensHealth spiega che si dovrebbe cercare di evitare il sfregamento o il prurito del naso e suggerisce di mettere una piccola quantità di un lubrificante come la gelatina di petrolio all’interno di ogni narice, in particolare sopra e intorno al setto.

Se continui a sperimentare i nasali in corso e i sintomi sembrano gravi, consultare il proprio medico curante per ottenere una diagnosi accurata. I nasali frequenti possono essere un’indicazione di un problema più grave. Inoltre, il medico può essere in grado di alleviare i sintomi semplicemente cambiando la portata o la frequenza dell’ossigeno.

Passaggio nasale secco

Cannula nasale

Prevenzione

avvertimento